Instagram è una fonte di energia quando si tratta di social media marketing.

Ma cosa rende l'app così attraente per i marketer B2B?

L'estetica e la facilità d'uso rendono Instagram una delle piattaforme social più coinvolgenti sia per i consumatori che per le aziende, e questo a sua volta lo rende prezioso per i professionisti del marketing. È importante capire come funziona Instagram in modo da non perdere un'occasione d'oro per indirizzare, coinvolgere e vendere ai clienti.

Se non hai investito in Instagram, è giunto il momento.

Se non sei convinto o non sei sicuro di come Instagram potrebbe funzionare per la tua attività, continua a leggere. Condividerò con voi 33 statistiche che ogni operatore di marketing B2B dovrebbe conoscere Instagram: tutto, dai dati demografici all'utilizzo, alla frequenza di pubblicazione. Questi dati provengono da HubSpot, Pew Research Center, eMarketer, L2, Instagram e Simply Measured per citarne alcuni.

Continua a leggere per scoprire le statistiche che ti aiuteranno a migliorare la tua strategia di marketing.

Ma prima di tutto: sappiamo tutti che Instagram sta decollando e sta rapidamente diventando un potente canale per i marchi B2B che desiderano connettersi con il loro pubblico. Ma non è sempre facile far funzionare Instagram per B2B. Quindi ecco un ottimo video che copre alcuni dei migliori consigli di Instagram per il 2019.

Ora tuffiamoci in quelle statistiche!

Statistiche utente di Instagram

1. 1 miliardo di utenti Instagram attivi mensili

  • Se ti stai chiedendo se Instagram ha la base di utenti per giustificare il tuo tempo ed energia lì, pensa di nuovo. A giugno 2018, Instagram ha raggiunto il miliardo di utenti mensili attivi! Questa è una persona su sette - e raddoppia gli utenti di appena due anni fa.

2. 500 milioni usano le storie di Instagram ogni giorno

  • Instagram Stories, un equivalente di Snapchat che consente agli utenti di condividere ciò che stanno facendo in un formato di presentazione che scompare dopo 24 ore, ora ha 500 milioni di utenti al giorno, con un aumento di 100 milioni rispetto allo scorso anno.

3. Il pulsante "Mi piace" viene utilizzato 4,2 miliardi di volte al giorno

  • Instagram ha uno dei più alti livelli di coinvolgimento tra le piattaforme di social media - infatti, ogni giorno vengono inviati oltre 4,2 miliardi di Mi piace. Uno dei motivi principali di questo coinvolgimento altissimo è che Instagram è tutto incentrato sulla grafica, che tende ad attirare la nostra attenzione più del testo.

4. Gli utenti Android trascorrono 53 minuti al giorno su Instagram

  • Le persone trascorrono quasi tanto tempo su Instagram quanto sull'app Facebook - 53 minuti al giorno rispetto ai 58 minuti di Facebook. Più tempo gli utenti trascorrono su Instagram, più pubblicità vedono e più è probabile che notino la tua attività B2B.

5. Gli utenti acquistano prodotti che vedono su Instagram

  • Più consumatori acquistano ciò che vedono su Instagram. Non è un segreto che Instagram sia potente quando si tratta di promuovere prodotti. Secondo uno studio, il 72% degli utenti di Instagram ha acquistato un prodotto che ha visto sull'app.

6. Il 70% degli utenti è più propenso ad acquistare tramite cellulare

  • Oltre un terzo degli utenti di Instagram ha utilizzato i propri telefoni per acquistare un prodotto online, aumentando del 70% le probabilità di farlo rispetto a quelli non presenti nell'app. Instagram è una miniera di traffico per le aziende: attraverso i tag dei prodotti, l'app indirizza gli utenti a una pagina in cui possono acquistare i prodotti che vedono.

7. L'80% degli utenti di Instagram vive al di fuori degli Stati Uniti

  • I marchi al di fuori degli Stati Uniti saranno felici di sapere che l'app ha utenti in tutto il mondo. In effetti, Instagram ha riferito che l'80% dei suoi utenti vive al di fuori degli Stati Uniti. Questi dati dimostrano la popolarità dell'app e l'interesse per i contenuti visivi attraverso le barriere linguistiche.

8. Il 71% dei giovani adulti usa Instagram

  • Non solo: il 71% degli utenti attivi sull'app ha un'età compresa tra 18 e 29 anni. I decisori aziendali di oggi stanno diventando più giovani; paga (letteralmente) essere dove sono.

9. Il 71% delle aziende statunitensi afferma di utilizzare Instagram

  • Data la popolarità di Instagram, non dovrebbe sorprendere che circa il 71% delle aziende statunitensi lo utilizzi per spingere il proprio marchio. Come ho detto prima, Instagram è una piattaforma che non può essere ignorata.

10. Il contenuto generato dall'utente ha un tasso di conversione superiore del 4,5%

  • Potresti voler iniziare a mescolare contenuti generati dagli utenti, ad esempio foto e video dei tuoi clienti, nelle tue campagne di marketing. Gli instagrammer che vedono una foto generata dall'utente hanno una probabilità di conversione del 4,5% maggiore, che aumenta al 9,6% se interagiscono con il post.

11. L'80% degli utenti segue un'attività su Instagram

  • Le persone non sono timide nel seguire le attività su Instagram, il che offre ai marketer B2B una grande opportunità per mostrare i propri prodotti senza spendere un sacco di soldi.

12. Gli Stati Uniti guidano il numero di utenti attivi di Instagram

  • Anche se la maggior parte degli utenti di Instagram vive al di fuori degli Stati Uniti, a partire da gennaio 2019, il paese è ancora all'avanguardia negli utenti attivi di Instagram con 121 milioni. Se i tuoi clienti sono negli Stati Uniti, ci sono buone probabilità che siano su Instagram.

13. Gli instagrammer stanno scoprendo nuovi prodotti e servizi

  • L'83% degli Instagrammer afferma di imbattersi in nuovi prodotti e servizi tramite l'app - e come detto sopra, spesso continuano a fare acquisti. Lo stesso studio ha rivelato che, avendo una presenza su Instagram, i marchi possono fare un'impressione positiva sui potenziali clienti.

14. Instagram ha una distribuzione di genere equilibrata

  • Con il 39% delle donne statunitensi e il 30% degli uomini statunitensi che usano l'app, Instagram ha un rapporto di genere piuttosto equilibrato. Anche se la scala punta verso il lato femminile, qualunque sia il tuo target demografico, è probabile che tu lo trovi su Instagram.

15. Gli utenti di Instagram si impegnano di più nel pomeriggio

  • Il momento migliore per pubblicare post su qualsiasi piattaforma social è quando la maggior parte dei tuoi follower è online. Ma quando la maggior parte delle persone usa Instagram? CoSchedule ha esaminato una tonnellata di dati e ha scoperto che i periodi migliori per pubblicare sono le 13:00 e le 17:00; tuttavia, le aziende B2B registrano elevate percentuali di clic in più occasioni: dalle 12:00 alle 13:00, dalle 17:00 alle 18:00 e dalle 20:00 alle 21:00.

16. Gli influenzatori preferiscono Instagram per la collaborazione

  • Uno studio condotto da Zine ha scoperto che l'80% degli influencer preferisce Instagram rispetto ad altre piattaforme per la collaborazione del marchio. Ciò significa che gli esperti di marketing B2B che desiderano collaborare con influencer dovrebbero rivolgersi a Instagram, anche se solo per trovare influencer per progetti su altre piattaforme.

Statistiche B2B

17. Il 33% delle aziende B2B è su Instagram

  • Instagram è stato stereotipato dai marketer B2B come strumento per i marketer B2C. Ma quella mentalità sta iniziando a cambiare. Il 33% delle aziende B2B è ora su Instagram e quel numero è in aumento. Mentre il marketing B2B continua ad evolversi, è importante abbracciare Instagram come strumento per creare connessioni con clienti, potenziali clienti, dipendenti e altri nel tuo settore.

18. Instagram genera 20 volte più coinvolgimento di LinkedIn

  • Instagram è una delle piattaforme social più potenti per il coinvolgimento. Secondo TrackMaven, Instagram produce un coinvolgimento 20 volte maggiore rispetto a LinkedIn per i marchi B2B.

19. Il 98,9% delle interazioni con aziende Fortune 500 si presenta sotto forma di "Mi piace"

  • Nel 2016, TrackMaven ha analizzato 40.000 post di Instagram da aziende B2B e B2C Fortune 500. Hanno scoperto che il 98,9% delle interazioni con questi marchi si presenta sotto forma di "Mi piace" piuttosto che di commenti, il che indica come le aziende dovrebbero aspettarsi di interagire con il loro pubblico su Instagram.

20. Instagram offre tassi di interazione più elevati per i marchi B2B

  • I marchi B2B, in media, vedono 22.53 interazioni per 1000 follower per post su Instagram, che è molte volte superiore a Facebook, LinkedIn e Twitter.

21. Il 13% dei marchi B2B classifica l'app come “molto importante” o “critica”

  • Instagram ha reso più semplice per gli esperti di marketing uscire dagli schemi, ma quando si tratta di B2B, visualizzano la piattaforma in modo diverso. Solo il 13% dei marchi B2B classifica Instagram come "molto importante" o "critico" per il proprio social media marketing. Chiaramente, è necessario fare più lavoro per far entrare i marchi B2B con Instagram, ma i marchi che rendono la piattaforma una priorità possono anticipare la curva.

Statistiche di marketing dei contenuti

22. Le interazioni con Instagram sono in aumento

  • Il coinvolgimento con i post di Instagram con marchio è aumentato del 29% tra ottobre 2017 e maggio 2018, il che significa che i marchi stanno guadagnando sempre più chilometraggio dai loro post sulla piattaforma.

23. Il 69,2% degli esperti di marketing utilizza Instagram

  • Nel 2018, il 69,2% degli esperti di marketing ha utilizzato Instagram per scopi commerciali. Quest'anno, si prevede che quasi 7 commercianti statunitensi su 10 useranno Instagram come parte del loro lavoro.

24. Instagram ha potere

  • Instagram è secondo solo a Facebook per le dimensioni della sua base di utenti negli Stati Uniti. È stato stimato che il 37,4% degli utenti di Internet abbia avuto accesso allo strumento almeno una volta al mese nel 2018.

25. Instagram ha un impatto sulle abitudini di acquisto degli acquirenti

  • Instagram aiuta l'80% degli utenti a decidere se acquistare prodotti. L'app sta cambiando il processo di acquisto, aiutando le persone a scoprire nuovi prodotti, condurre ricerche e decidere se acquistare.

26. I post con una posizione ottengono più coinvolgimento

  • I geotag consentono di trovare i tuoi contenuti ogni volta che un utente cerca o fa clic sulla posizione ad esso collegata. Instagram ha continuato a far crescere questa funzionalità, quindi non sorprende vedere che i post con una posizione hanno il 79% di coinvolgimento in più rispetto a quelli senza.

27. 65% dei prodotti con le caratteristiche migliori dei post di marchi

  • La ricerca di L2 ha rilevato che il 65% dei post più performanti di marchi su prodotti con funzionalità Instagram. I post sui prodotti superano i contenuti dello stile di vita (43%) e le immagini o i video di celebrità o influencer (29%). Ma se modifichi la tua strategia per includere più prodotti, devi assicurarti che siano acquistabili, il che significa che gli utenti possono fare clic sull'immagine per vedere i dettagli del prodotto (ad es. Costo).

28. I video generano più coinvolgimento rispetto alle foto

  • Alla gente piace la grafica, ma soprattutto i video. In effetti, i video generano il 38% di coinvolgimento in più rispetto alle foto. Se il video non è nel tuo arsenale di marketing di Instagram, dovrebbe essere - pubblica un mix di foto e video per mantenere i tuoi follower coinvolti e tornare per saperne di più.

29. Il 50% delle didascalie e dei commenti di Instagram contiene emoji

  • Come ho detto, non c'è dubbio che Instagram sia un motore per i contenuti visivi: anche le didascalie e i commenti visualizzano le immagini sotto forma di emoji. Con l'aiuto delle tastiere iOS e Android, il 50% dei sottotitoli e dei commenti sulla piattaforma contiene almeno un'emoji. E ci sono 2.823 opzioni di emoji tra cui scegliere dalla versione più recente (giugno 2018).

30. I post con almeno un hashtag ricevono il 12,6% di coinvolgimento in più

  • Gli hashtag di Instagram sono popolari! Questo perché funzionano. La ricerca mostra che i post con almeno un hashtag generano il 12,6% di coinvolgimento in più rispetto ai post senza hashtag.

31. 7 hashtag su 10 su Instagram sono marchiati

  • Uno dei modi migliori per lanciare una campagna su Instagram è con un hashtag di marca. Un hashtag di marca è speciale per la tua attività. Può essere semplice come il nome della tua azienda o prodotto o una frase che crei per una promozione specifica. Se scegli di utilizzare un hashtag con marchio, sei in buona compagnia: secondo uno studio di Simply Measured, 7 hashtag su 10 su Instagram sono marchiati.

32. Le entrate pubblicitarie di Instagram raggiungeranno $ 10 miliardi nel 2019

  • Il crescente potenziale di marketing di Instagram ha prevedibilmente comportato un aumento delle entrate pubblicitarie. Nel 2019, Instagram dovrebbe trarre $ 10,8 miliardi dalla pubblicità e possiamo aspettarci numeri ancora più alti negli anni '20.

33. Il 25% degli annunci sono video singoli

  • Mentre gli annunci fotografici sono ancora dominanti, i video hanno guadagnato popolarità. In effetti, il 25% degli annunci Instagram è costituito da singoli video. Questi tipi di annunci possono durare fino a 60 secondi, ma attenzione: il coinvolgimento tende a diminuire con l'aumentare della lunghezza. Se le aziende B2B possono agganciare il loro pubblico di destinazione entro 30 secondi, è probabile che gli utenti rimangano in giro.

Riepilogo statistiche Instagram

Hai fretta e non riesci a leggerli tutti?

Va bene - ecco le prime otto statistiche di Instagram che ogni marketer B2B dovrebbe conoscere:

  • Instagram ha un miliardo di utenti attivi al mese.
  • 4,2 miliardi di Mi piace vengono inviati su Instagram ogni giorno.
  • Il 33% delle aziende B2B è su Instagram.
  • Gli utenti trascorrono in media 53 minuti al giorno su Instagram.
  • 65% dei post di marca più performanti sui prodotti con funzionalità Instagram.
  • I video producono il 38% di coinvolgimento in più rispetto alle foto su Instagram.
  • Instagram genera un coinvolgimento 20 volte maggiore rispetto a LinkedIn per le aziende B2B.
  • Il 13% dei marchi B2B classifica Instagram come "molto importante" o "critico".

Comprendere queste statistiche di Instagram è tutto a posto, ma è quello che fai con le informazioni che alla fine faranno la differenza. Vale la pena dedicare un po 'di tempo (e forse fare ulteriori ricerche) per determinare in che modo ogni dato potrebbe portare a miglioramenti nelle attività di marketing B2B.

Quali statistiche ti hanno sorpreso? Lascia un commento: ci piacerebbe avere tue notizie!

Se sei impaziente di imparare a sfruttare Instagram come business B2B, sei fortunato! Scopri come utilizzare Instagram per il marketing B2B nel 2019 per suggerimenti su come far crescere il tuo marchio.