Tra pochi mesi sarà il 2009 e negli ultimi dieci anni è cambiato un sacco di cose nel mondo dell'informatica. Alcuni dei progressi moderni hanno dimostrato di essere un notevole miglioramento, mentre altri producono ancora la stessa crapola che hanno fatto quasi dieci anni fa.

In questa puntata daremo uno sguardo alle unità a disco fisso (che conosci come disco rigido o solo disco rigido).

~ ~ ~

Nel 1999 un disco rigido "veramente grande" (in riferimento a quanta capacità di dati poteva contenere) era di 20 GB. Un HDD di quelle dimensioni era proibitivamente costoso e la maggior parte delle persone non aveva nulla di così grande. Ricorda, questo è accaduto qualche anno prima della nascita di Microsoft Windows XP, quindi la maggior parte delle persone utilizzava un'unità da 1 GB e 2 GB per una serie di motivi.

Il primo motivo erano le limitazioni di volume.

[Hidepost = 1]

MS-DOS 6 e l'originale Windows 95 utilizzavano FAT16. Questo tipo di partizione di solito comporta solo una dimensione massima del volume di 2 GB. Era quello; non potresti andare più in alto. Tecnicamente dovrebbe riconoscere 4 GB, ma se si utilizza il software Microsoft (cosa che la maggior parte di noi ha fatto), una partizione da 2 GB è stata la più grande che si potesse fare.

FAT32 è stato originariamente introdotto da Microsoft con Windows 95 OSR2 per adattarsi a dischi rigidi più grandi, ma solo fino a un certo punto. Tecnicamente parlando, FAT32 può gestire fino a 32 GB, tuttavia, il più grande che un singolo file può essere è di 4 GB meno 2 byte. Essendo che nessuno allora aveva file ovunque vicino a quella dimensione, era accettabile.

Come nota a margine: FAT32 è ancora usato oggi, principalmente con chiavette USB (a volte chiamate "pen drives"). Ricorda solo che se disponi di uno stick di grande capacità formattato con FAT32, non puoi posizionare file di dimensioni superiori a 4 GB.

Il secondo motivo era il costo.

Il disco rigido ha impiegato molto tempo a scendere di prezzo, anche per i principali produttori di PC. La differenza di costo per un PC dotato di un'unità da 5 GB o 10 GB era di diverse centinaia di dollari.

Sul lato laptop, i dischi rigidi avevano una capacità notevolmente inferiore. Se un normale PC aveva un disco rigido da 2 GB, il laptop avrebbe sicuramente avuto solo un disco da 512 MB o 1 GB. E se pensavi che i dischi rigidi per PC fossero costosi, le versioni per laptop costano sempre di più. In effetti è ancora vero oggi che se si trova in un laptop, molto probabilmente non sarà così grande (in termini di capacità), non così veloce e raddoppierà il prezzo in media.

La terza ragione era la domanda secolare: "Ho bisogno di questo?"

Ai tempi di Windows XP, pochissime persone avevano letteralmente bisogno di un disco rigido con capacità superiore a 2 GB; semplicemente non era necessario. Nessuno stava masterizzando DVD (molto meno aveva persino un masterizzatore DVD nel suo computer) e masterizzare CD era ancora una cosa relativamente nuova. Ricorda anche che la stragrande maggioranza delle persone che hanno usato internet nel 1999 erano dial-up. Pertanto, la maggior parte delle persone non si è preoccupata di scaricare file di grandi dimensioni perché a) non erano disponibili eb) nessuno voleva lasciare la sua linea telefonica legata per ore e ore solo per scaricare un file.

Da allora ad oggi - Cosa è cambiato; cosa no

1. Dimensioni

La differenza più evidente tra allora e ora riguardo ai dischi rigidi è la dimensione. Le unità disco fisse oggi hanno una capacità dimensionale assolutamente mostruosa rispetto a dieci anni fa.

L'HDD da 1 TB (1000 GB) è quasi uno standard al momento della stesura di questo documento. Unità di queste dimensioni sono disponibili ma non comuni - non ancora, comunque. La maggior parte delle persone oggi utilizza unità da 120 GB, 160 GB, 250 GB, 320 GB o 500 GB.

2. Partizione

La partizione NTFS consente una dimensione massima del volume di 256 TB, superando completamente il limite di FAT32. Questo tipo di partizione sarà sicuramente in circolazione per molto tempo prima che un altro abbia successo.

3. Trasferimento dati

In precedenza abbiamo usato tutti Parallel Advanced Technology Attachment, comunemente noto come PATA. Questo è il connettore a nastro IDE tra il disco rigido e la scheda madre. SATA (la "S" per "Seriale") è ora il connettore comune, con conseguente trasferimento di dati notevolmente più veloce.

4. Piatti rotanti

Questo è qualcosa che non è ancora cambiato. I dischi rigidi funzionano utilizzando piatti rotanti con superfici magnetiche. In un certo senso, le "viscere" di un HDD sono le stesse di dieci anni fa. Sì, ci sono stati alcuni progressi nel modo in cui funzionano, ma il design di base è sempre lo stesso.

5. Il "clic della morte"

Anche questo è qualcosa che non è cambiato. Quando un disco rigido decide di "morire", sentirai quel rumore "fare clic ... fare clic .. fare clic .." e non c'è assolutamente nulla che tu possa fare al riguardo.

6. Durata della vita

Questo è cambiato, ma non positivamente.

In passato diversi produttori di dischi rigidi di spicco (Western Digital, uno dei quali) avevano garanzie a vita sui dischi rigidi per i normali marchi di consumo che si potevano acquistare dallo scaffale. Questo non è più il caso. La garanzia è ora da cinque a sette anni.

A proposito, la maggior parte dei dischi rigidi durerà solo così a lungo, con alcuni in particolare meno (tre anni al massimo).

Il futuro

In questo momento, prima dell'alba del 2009, siamo vicini alla fine dell'unità disco fisso basata su piatto; la sua sostituzione sarà Solid State Drive, abbreviato come SSD.

Le maggiori differenze tra HDD e SSD sono:

  • L'SSD non ha parti mobili.Il funzionamento dell'SSD è completamente silenzioso. L'SSD ha una velocità di trasferimento dati molto più veloce (non c'è quasi un tempo di "ritardo" tra la richiesta e la consegna dei dati). L'SSD è molto più robusto dell'HDD e può resistere molto più abuso. L'SSD può durare facilmente almeno 8 anni.

L'SSD è disponibile in questo momento - tuttavia è ancora malvagio e non ha la capacità dei suoi fratelli HDD più anziani.

Ad esempio, potresti ottenere un SSD da 256 GB, ma ti costerebbe seimila dollari.

Nei prossimi anni, la tecnologia SSD dovrebbe essere notevolmente ridotta nel prezzo e trovare una casa nei nuovi computer che acquistiamo. Inoltre, questi nuovi computer che acquistiamo dovrebbero essere più piccoli e leggeri. Potrebbe benissimo essere che il tuo nuovo PC desktop del futuro non sarà più grande di un romanzo standard. Guardalo.

[/ Hidepost]