13 Statistiche Instagram che cambieranno la tua strategia di marketing

“Lampadina su una pila di libri” di Jonathan Simcoe su Unsplash

Il marketing su Instagram è una necessità al giorno d'oggi se vuoi che il tuo marchio rimanga competitivo. Come piattaforma, Instagram è cresciuto significativamente man mano che si avvicina allo stesso numero di utenti di Facebook e Twitter. Come altri tipi di social media marketing, la pubblicità su Instagram richiede un approccio unico che cambia costantemente parallelamente all'ascesa e alla caduta di varie tendenze.

Tenere il passo con tutte le modifiche può essere difficile quando si tenta di ottimizzare la propria campagna di marketing, ma la cosa migliore da fare è tenere d'occhio i dati. Dai sempre un'occhiata alle analisi per vedere cosa funziona e cosa no. Ci sono poche risorse migliori dei dati concreti, quindi dai un'occhiata a queste 13 statistiche di Instagram che cambieranno la tua strategia di marketing.

Un miliardo di utenti attivi

Fino a pochi mesi fa, Instagram può vantare una base di utenti sorprendente di 1 miliardo di persone. Anche se non è all'altezza dei livelli di coinvolgimento di Facebook, riduce in modo efficace il numero di utenti Twitter e Pinterest. La crescita di Instagram non sembra diminuire in qualsiasi momento presto, quindi assicurati di sfruttare il vasto pubblico che puoi trovare lì. Ignorare Instagram sarebbe un errore ed è anche poco saggio sottovalutare la dimensione della presenza del tuo pubblico su quella piattaforma.

La metà degli utenti attivi effettua l'accesso ogni giorno

Ogni giorno circa 500 milioni di utenti accedono a Instagram. Questa è la metà della sua intera base di utenti. Non solo è già sorprendente, ma anche i numeri continuano a salire, quindi assicurati di fare qualcosa per impegnarti con queste visite quotidiane sul sito. Questa cifra misura le persone che eseguono azioni sulla piattaforma, ad esempio i post di gradimento.

4,2 miliardi di Mi piace al giorno

Parlando di messaggi di gradimento, gli utenti di Instagram hanno premuto collettivamente il pulsante Mi piace circa 4,2 miliardi di volte al giorno. Ciò significa che ogni utente in un determinato momento probabilmente apprezzerà alcuni post sul proprio feed prima di disconnettersi. Gli utenti di Instagram sono unicamente disposti a interagire con i contenuti, il che è un dato di fatto che la tua campagna di marketing dovrebbe essere pronta a sfruttare.

Risultati monouso più elevati

Per qualche ragione, le persone con un reddito più disponibile sembrano affollarsi su Instagram. Oltre il 30% delle persone che guadagnano da $ 30.000 a $ 75.000 all'anno sono su Instagram e tali cifre sono coerenti, indipendentemente da dove si desideri dividere tale intervallo. Misurando solo le persone che guadagnano più di $ 75.000 all'anno, il 31% di loro usa Instagram.

Le immagini di Instagram funzionano meglio delle immagini di Facebook

Instagram è stato creato per condividere foto. Le immagini sulla piattaforma ottengono in media il 23% di coinvolgimento in più rispetto alle foto di Facebook.

Il quattro percento dei seguaci del marchio si impegna regolarmente

Il quattro percento può sembrare una porzione estremamente ridotta di follower, ma lo confronta con lo 0,1% dei devoti acquisiti dai marchi su Facebook e Twitter. Come piattaforma, Instagram ha semplicemente una base di utenti più coinvolta.

I tassi di coinvolgimento sono 10 volte più alti in generale

Non sono solo i follower di un marchio che interagiscono con i loro contenuti. Quando si guarda al coinvolgimento complessivo, i marchi su Instagram ottengono una risposta dieci volte maggiore di quella che ottengono su Facebook. Anche i contenuti di testo e video sono inclusi in quella figura, quindi non si tratta solo di misurare le immagini.

Il 70% degli utenti cercherà su Instagram un marchio

Quasi tre quarti degli utenti di Instagram cercano nella pagina Instagram di un marchio per saperne di più. Ecco perché devi assicurarti che i tuoi abbiano contenuti interessanti. Se non hai una pagina Instagram, perdi attivamente potenziali conversioni.

L'80% degli utenti segue almeno un marchio

La presenza di marchi su Instagram è inevitabile, ma gli utenti li seguono attivamente per i loro contenuti. Mentre la percentuale dell'80% misura solo le persone che seguono almeno una marca, molte di quelle percentuali seguono più di una sola.

Il 60% degli utenti ha scoperto nuovi prodotti tramite Instagram

Questa statistica dimostra che Instagram è una piattaforma efficace per la pubblicità di nuovi prodotti. Mentre potresti essere alla ricerca di clic e Mi piace, le entrate dovrebbero comunque essere il fattore trainante di tutto il tuo social media marketing.

Oltre 200 milioni di persone visitano almeno il profilo di un marchio al giorno

Un quinto di tutti gli utenti di Instagram sta esplorando attivamente i profili di almeno un marchio ogni singolo giorno. Assicurati che il profilo del tuo marchio sia ottimizzato per avere una biografia convincente e informativa completa di informazioni su come contattarti direttamente.

I marchi tendono a pubblicare quasi ogni giorno

Per la maggior parte, i marchi pubblicano post su Instagram ogni giorno con una media di circa 27,9 post al mese. Ciò significa che i tuoi post devono essere frequenti e coerenti se vuoi che il tuo marchio rimanga competitivo.

Il contenuto generato dall'utente porta al 4,5% in più di conversione

Come parte della tua campagna di marketing su Instagram, cerca di invogliare gli utenti a creare i propri contenuti. Questo non solo ti fa risparmiare tempo e fatica, ma ottenere l'autorizzazione per utilizzare quel contenuto ti aiuterà a ottenere ancora più convertiti nel tuo marchio.

Ottimizzare la tua campagna

Tenere il passo con le ultime statistiche di Instagram per rafforzare la tua campagna sui social media può essere una sfida, con il giusto esperto di social media puoi ottimizzare la tua campagna sui social media per favorire le conversioni con analisi e risultati basati sui dati.

Grazie per aver letto!

Originariamente pubblicato sul blog Get Prospero qui su Medium